Dettagli
Cartina

Il salvataggio degli Ebrei danesi: autunno 1943

La Germania occupò la Danimarca nel 1940. Quando, nell'agosto del 1943, i Tedeschi decisero di deportare gli Ebrei, i Danesi organizzarono spontaneamente un'operazione di soccorso, aiutando gli Ebrei a raggiungere le coste, da dove i pescatori li traghettarono nella neutrale Svezia. L'operazione si sviluppò fino ad includere la partecipazione della Resistenza, della polizia e del Governo danesi. Grazie anche al fatto che la Svezia aveva accettato di accogliere i rifugiati, i Danesi riuscirono, in poco più di tre settimane, a portare in salvo più di 7.000 Ebrei e quasi 700 cittadini non ebrei. I Tedeschi riuscirono a catturare circa 500 Ebrei in Danimarca e a deportarli nel ghetto di Theresienstadt, in Boemia; i Danesi, però, chiesero informazioni sulla loro sorte e, forse, il vigore delle loro proteste riuscì a prevenire la deportazione nei campi di sterminio della Polonia occupata.


Tag


  • US Holocaust Memorial Museum

Condividi

Rescue of Danish Jews, fall 1943 [LCID: sca78040]

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.