Rozia Grynbaum

Rozia Grynbaum

Data di nascita: 1911

Starachowice, Polonia

Rozia era la seconda di nove figli di una famiglia ebrea molto religiosa di Starachowice, una città nella Polonia centro-orientale. La loro piccolo casa a un piano serviva sia da abitazione che da sede della loro sartoria. I lavori della sartoria venivano spesso scambiati con altri prodotti, come legna da ardere o patate. Rozia lavorava nel negozio cucendo vestiti da donna.

1933-39: Rozia sposò un sarto ebreo di Radom, una città circa 90 chilometri a sud di Varsavia. La coppia si stabili a Starachowice e aprì a sua volta una sartoria. Le due figlie di Rozia nacquero prima che la Germania, il primo settembre 1939, iniziasse l’invasione della Polonia.

1940-45: Alle 4 del mattino, di un giorno d’ottobre del 1942, le SS radunarono tutti gli Ebrei della città sulla piazza del mercato. Le guardie separarono gli adulti “abili” – quelli che potevano essere usati per il lavoro forzato – dai bambini e dagli anziani. Pur di non essere separata dalle proprie figlie, Rozia si unì al loro gruppo. La selezione terminò verso le 10 del mattino e la colonna di 4.500 Ebrei, nella quale si trovavano anche Rozia, le sue figlie, e sua madre, venne portata ai vagoni bestiame in attesa nel cortile della ferrovia.

Il convoglio fu mandato al campo di sterminio di Treblinka dove Rozia, le sue figlie, e sua mamma morirono nelle camere a gas.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.