Dettagli
Cartina

Emigrazione ebraica dalla Germania, 1933-1940

Fra il 1933 e il 1939, in Germania gli ebrei furono sottoposti all'arresto, al boicottaggio economico, alla perdita dei diritti civili e della cittadinanza, all'incarcerazione nei campi di concentramento, a violenze casuali e al pogrom Kristallnacht (“Notte dei cristalli”), che era stato organizzato dallo Stato. Gli ebrei reagirono alla persecuzione nazista in vari modi. Segregati con la forza dal resto della società tedesca, gli ebrei tedeschi si rivolsero alle proprie istituzioni e organizzazioni sociali e le rafforzarono. Tuttavia, di fronte alla crescente repressione e violenza fisica, molti ebrei fuggirono dalla Germania. Molti più ebrei avrebbero lasciato la Germania alla volta di paesi quali gli Stati Uniti e la Gran Bretagna se tali nazioni fossero state disposte ad accoglierli.


  • US Holocaust Memorial Museum

Questa pagina è disponibile anche in

Jewish emigration from Germany, 1933-1940 [LCID: wor79170]

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.