Frederick Dermer

Frederick Dermer

Data di nascita: 1925

Vienna, Austria

Frederick nacque a Vienna, capitale dell'Austria, da una famiglia ebrea. Suo padre morì quando Frederick era ancora in fasce, quindi sua madre si trasferì con il piccolo in un appartamento insieme al nonno, anch'egli vedovo. Da bambino, Frederick frequentò le scuole pubbliche viennesi.

1933-39: Frederick era un bambino vivace. Una volta, mentre era affidato a suo nonno, Frederick si servì di un paralume di seta come "paracadute" e si gettò giù da un armadio. Quella fu l'ultima volta che il nonno accettò di badare a lui. Frederick aveva 13 anni quando i Tedeschi annetterono l'Austria [l'Anschluss]. Temendo i Nazisti, la madre di Frederick organizzò la loro fuga in Belgio, passando dall'Olanda, insieme alla famiglia della zia di Frederick.

1940-42: Come profughi clandestini a Bruxelles, i Dermer trovarono rifugio presso la comunità ebraica. Per aiutare a mantenere la madre, Frederick lavorava illegalmente in una conceria, realizzando articoli come portafogli e cinture. I Tedeschi occuparono il Belgio nel 1940. Nel 1942 Frederick ricevette dalle autorità tedesche una citazione che gli intimava di presentarsi per del "lavoro".

Frederick fu deportato immediatamentedopo essersi presentato. Perì all'età di 17 anni.