David Birnbaum

David Birnbaum

Data di nascita: 1918

Radom, Polonia

David, chiamato Dudek dalla famiglia e dagli amici, era originario di Radom, una città che aveva una popolazione ebraica di notevoli dimensioni. La famiglia di David era coinvolta in attività sioniste e David, ogni pomeriggio, dopo il ritorno dalla scuola pubblica, frequentava una scuola religiosa ebraica. Suo padre era proprietario di una distilleria.

1933-39: I Tedeschi invasero la Polonia il primo settembre 1939 e Radom fu occupata l'8 settembre dello stesso anno. I Tedeschi cominciarono a prelevare gli uomini ebrei per impiegarli come schiavi, ma la famiglia Birnbaum sapeva che forse avrebbero risparmiato quelli che facevano mestieri pratici. Così, David e due dei suoi fratelli furono subito impiegati come apprendisti dal cognato, che faceva l'elettricista.

1940-44: Nell'estate del 1940, migliaia di giovani uomini di Radom furono deportati in campi di lavoro vicino al confine sovietico. David finì nel campo di Wolanow, dove, grazie alle sue capacità, gli fu assegnato il posto di caposquadra edile. Nel corso dei quattro anni successivi, David fu deportato in diversi altri campi di lavoro e concentramento, ma riuscì a sopravvivere grazie alle sue competenze come elettricista.

Dopo la guerra, David emigrò negli Stati Uniti. Rimase ucciso in un incidente d'auto nel 1969.