Helene Herta Katz Wohlfarth

Helene Herta Katz Wohlfarth

Data di nascita: April 14, 1909

Offenbach, Germania

Helene, chiamata Herta, nacque da padre ebreo russo e madre ebrea tedesca in un paese sul fiume Meno, vicino a Francoforte. Suo padre era immigrato in Germania dalla Russia nel 1890. Sua madre aveva assunto automaticamente la cittadinanza russa del padre al momento del matrimonio. Nel 1914 la Russia e la Germania entrarono in guerra e i Russi che abitavano in Germania furono considerati "stranieri nemici".

1933-39: Herta sposò Siegfried Wohlfarth nel 1933 e poté così passare da "apolide" a cittadina tedesca grazie al marito. I Nazisti erano al potere e Siegfried era stato licenziato dal lavoro in quanto Ebreo. Avendo ottenuto la cittadinanza tedesca, Herta fu in grado di procurarsi un passaporto e lasciare il paese. Nel 1934 la coppia partì per Amsterdam dove Herta diede luce a una figlia, Doris; da lìalla fine del 1937 diventò arredatrice.

1940-44: I Tedeschi occuparono i Paesi Bassi nel maggio del 1940. Quando ai Wohlfarth fu intimato di presentarsi alla stazione ferroviaria all'1:30 del mattino del 15 luglio 1942, per andare in un campo di lavoro, Siegfried e Helene decisero di nascondersi. Si erano preparati a quell'eventualità per un anno, evitando di baciare e abbracciare la figlia affinché non sentisse la loro mancanza quando dovettero lasciarla con degli amici cristiani. Con l'aiuto della resistenza olandese, Helene e Siegfried si nascosero insieme in diversi luoghi, fino al 25 agosto 1944 quando entrambi furono arrestati.

Herta sopravvisse alla deportazione ad Auschwitz e fu liberata nel campo di lavoro di Kratzau dalle truppe sovietiche, il 9 maggio 1945. Insieme a sua figlia emigrò negli Stati Uniti nel 1947.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.