Liliana Guzenfiter

Liliana Guzenfiter

Data di nascita: June 16, 1924

Varsavia, Polonia

Figlia unica di genitori ebrei appartenenti alla media borghesia, Liliana crebbe in un quartiere della capitale polacca dove vivevano sia Ebrei che Cristiani. Suo padre possedeva una gioielleria ed era ufficiale della riserva delll'esercito polacco, mentre sua madre era casalinga. Liliana sognava di studiare alla Sorbona e diventare poi la seconda donna polacca a raggiungere la carica di Procuratore Distrettuale.

1933-39: L'aspetto peggiore dell'andare a scuola era quello di venire maltrattata e chiamata "sporca Ebrea". Allora feci domanda per essere ammessa in un prestigioso liceo cattolico dove sarei stata esentata dal frequentare le lezioni il sabato; tuttavia, come altri studenti ebrei, dovevo sedermi da parte e succedeva spesso che venissi spintonata mentre ero sulle scale o nei corridoi. Dopo alcune settimane lasciai la scuola e mi iscrissi a un liceo ebraico, fino a quando anche quello non venne chiuso dai Tedeschi che nel frattempo, nel settembre del 1939, avevano occupato quella parte della Polonia .

1940-44: Dopo che gli Ebrei vennero obbligati a trasferirsi nel ghetto, io divenni una lavoratrice-schiava, nella fabbrica di Toebbens. Quando arrivò l'aprile del 1943, il ghetto era in fiamme, per la rivolta, e nel frattempo tutta la mia famiglia era morta. Io rimasi nascosta nella fabbrica fino a quando i Tedeschi non ci scovarono, l'8 maggio. In quel momento, venni accecata dalla rabbia e afferrai un paio di forbici, ma prima che potessi fare qualcosa un Tedesco mi colpì alla testa con il calcio del fucile. Alzai le braccia per proteggermi e lui continuò a picchiarmi, ancora e ancora, fino a quando svenni. Quando ripresi i sensi, il giorno seguente, mi trovavo su un vagone per il trasporto del bestiame, buio e sovraffollato.

Liliana riuscì a sopravvivere al campo di Majdaneck e al campo di Skarzysko-Kamienna, dove venne costretta a lavorare come schiava; fu infine liberata a Cestokowa, il 18 gennaio 1945. Nel 1950 Liliana emigrò negli Stati Uniti.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.