Lutz Haase

Lutz Haase

Data di nascita: February 21, 1914

Wrzenia, Polonia

Lutz era uno di due figli nati da genitori ebraici religiosi che vivevano a Wrzesnia quando faceva ancora parte della Germania. Dopo la Prima Guerra Mondiale, Wrzesnia diventò parte del territorio polacco. Preferendo rimanere cittadini tedeschi, la famiglia di Lutz si trasferì a Norimberga. Lì il padre aprì una macelleria kosher. Nel 1926 gli Haase traslocarono a Berlino e lì aprirono un'altra macelleria.

1933-39: Come tanti Ebrei a Berlino, nel 1937 fui assegnato dalla Gestapo a una squadra di lavoro. Posavo cavi elettrici e mi pagavano una miseria: appena 37 centesimi al giorno. Dopo il 10 novembre 1938, quando i Nazisti imperversarono distruggendo sinagoghe e libri sacri e frantumando le vetrine dei negozi ebraici [Kristallnacht, la notte dei cristalli], fui deportato insieme a diversi altri Ebrei in un campo per lavori forzati alla periferia di Berlino. Lì fummo tenuti con le gambe incatenante e costretti a riparare i binari ferroviari.

1940-44: Dopo due anni di lavori forzati ero diventato troppo debole per lavorare. Il comandante mi condannò a vivere in un bunker sotterraneo dove pochi sopravvivevano per più di un giorno. Un generale delle SS, che era presente quando fui condannato, era stato mio compagno di classe prima della guerra. In privato mi disse, "Mi ricordo di te. Mi hai aiutato a iniziare la mia raccolta di francobolli. Ora vorrei contraccambiare il tuo aiuto". "Generale", gli dissi, "faccia quello che deve fare". Mi rispose "se faccio così non vedrai mai più la luce del sole". Tramite delle conoscenze, però, fece in modo di farmi fuggire a Shanghai.

Lutz arrivò a Shanghai nel tardo 1940. Lì fondò un giornale che pubblicava le informazioni sulla guerra ottenute dalle agenzie di stampa sovietiche e bollettini radio. Emigrò in Canada nel 1949.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.