Ruth Gabriele Silten

Ruth Gabriele Silten

Data di nascita: May 30, 1933

Berlino, Germania

Gabriele era l'unica figlia di genitori ebrei che vivevano a Berlino, la capitale della Germania. Suo nonno possedeva una farmacia e una fabbrica di prodotti farmaceutici, dove lavorava anche il padre di Gabriele.

1933-39: Nel 1938 i Nazisti obbligarono mio nonno a vendere la fabbrica e la farmacia a un prezzo stracciato a un Tedesco "Ariano". Mio padre, allora, decise che dovevamo trasferirci ad Amsterdam, che allora era considerata un luogo sicuro per gli Ebrei. Avevo 5 anni e volevo rimanere a Berlino. Non capivo perché dovessi lasciare i miei giochi e i miei amici. Ad Amsterdam, quando cominciai la scuola elementare, dovetti imparare una lingua totalmente nuova, ma cominciai presto a farmi dei nuovi amici.

1940-44: Nel maggio del 1940 la Germania invase l'Olanda. Ricordo la paura che provai quando vidi le truppe tedesche marciare in città. Da quel momento, quando andavo a scuola dovetti portare la stella gialla che mi identificava come Ebrea e non potei più giocare con i miei amici cristiani. QUando avevo 9 anni, la mia famiglia fu deportata in un campo nella parte orientale dell'Olanda, chiamato Westerbork. Lì, durante il giorno, mentre i miei genitori lavoravano, io imparai a rubare cose che potevo poi barattare con generi alimentari. Un anno più tardi fummo mandati nel ghetto di Theresienstadt. Nel ghetto, avevo sempre fame.

Gabriele e la sua famiglia vennero liberati da Theresienstadt nel maggio del 1945, quando lei aveva 12 anni. Nel giugno dello stesso anno, i Silten tornarono ad Amsterdam, dove si stabilirono nuovamente.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.