Testimonianze Orali

Vladka (Fagele) Peltel Meed descrive la deportazione della madre e del fratello dal ghetto di Varsavia a Treblinka

Vladka apparteneva al movimento giovanile del Partito Socialista Ebraico. Inoltre, come membro dell'Organizzazione Combattente Ebraica (ZOB) Vladka lavorava per il movimento clandestino che operava dentro al ghetto di Varsavia. Nel dicembre del 1942, lasciò segretamente il ghetto e si recò nella parte polacca della città per cercare di procurarsi armi e trovare dei nascondigli sia per i bambini che per gli adulti. Diventò poi un corriere per la Resistenza ebraica e per gli Ebrei che si trovavano nei campi di concentramento, o negli altri ghetti, e anche per coloro che si nascondevano nei boschi.

Testo

  • US Holocaust Memorial Museum Collection
Informazioni dall'archivio

Thank you for supporting our work

We would like to thank Crown Family Philanthropies and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.