Mendel Rozenblit

Mendel Rozenblit

Data di nascita: November 13, 1907

Lukow, Polonia

Mendel era uno dei sei figli di una famiglia di religione ebraica. Non appena ventenne, Mendel si sposò e si trasferì con sua moglie nella sua città natale, Wolomin, vicino a Varsavia. Una settimana dopo la nascita di Avraham, il figlio dei coniugi Rozenblit, la moglie di Mendel morì. Affranto dalla morte della sua giovane moglie e rimasto solo a prendersi cura del bambino, Mendel decise di sposare sua cognata Perele.

1933-39: a Wolomin, Mendel gestiva un deposito di legname. Nel 1935, i coniugi Rozenblit ebbero una bambina, Tovah. Quando Avraham e Tovah raggiunsero l'età scolare cominciarono a frequentare una scuola ebraica nella quale si studiavano materie generiche in lingua polacca e materie ebraiche in Hebrew. Quando i Tedeschi invasero la Polonia, il primo settembre 1939, Avraham aveva 8 anni mentre Tovah ne aveva 4.

1940-44: quando giunse l'autunno del 1940, la famiglia Rozenblit era già stata costretta a trasferirsi nel ghetto di Varsavia. Nel corso della rivolta del ghetto, nell'aprile del 1943, Mendel e la sua famiglia provarono a fuggire nella periferia di Varsavia. Insieme decisero che, qualora uno di loro si fosse perso nel caos, si sarebbero ritrovati in una fattoria che avevano scelto precedentemente. All'improvviso, Avraham sparì e nonostante Perele provasse a cercarlo, non fu mai più rivisto fino a quando Mendel lo trovò, scalzo, nella fattoria. Poco dopo, Mendel, Avraham e Tovah furono arrestati e deportati ad Auschwitz.

Mendel fu scelto per i lavori forzati e i suoi bambini furono uccisi con il gas. Nel 1947, Mendel emigrò negli Stati Uniti e poté crearsi una nuova famiglia.

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.