Testimonianze Orali

Rene Slotkin descrive episodi di antisemitismo avvenuti a scuola, a Kosice, nel dopoguerra

Rene e la sua sorella gemella Irene erano nate con i nomi di Rene e Renate Guttman. La famiglia si trasferì a Praga poco dopo la nascita dei gemelli e lì abitavano ancora quando i Tedeschi invasero la Boemia e la Moravia nel marzo 1939. Pochi mesi dopo, alcuni Tedeschi in uniforme arrestarono il padre. Decenni più tardi Rene e Irene vennero a sapere che era stato ucciso ad Auschwitz, nel dicembre 1941. Rene, Irene, e la loro madre furono deportati nel ghetto di Theresienstadt e poi ad Auschwitz. Lì i gemelli furono separati e sottoposti ad esperimenti medici. Dopo la guerra Rene visse con la famiglia di un medico a Kosice, in Cecoslovacchia, prima di trasferirsi negli Stati Uniti, dove ritrovò la sorella Irene.

Testo

Cominciai ad andare a scuola a Kosice. Lui mi lasciò con sua sorella, Edith Mann, e il marito di lei, Joseph Mann. E avevano un figlio, Otto, e una figlia, Bibiò; mi sembra si chiamasse Bibi. E noi abitavamo molto vicino alla scuola e io sapevo di essere Ebreo prima di tutto perché loro erano Ebrei e poi perché mi chiamavano Ebreo a scuola. C'era un altro Ebreo in tutta la scuola che si chiamava Sobel. Non mi dimenticherò mai quel nome...Sobel. Non mi ricordo il suo primo nome. Ogni giorno, all'uscita dalla scuola, gli altri ragazzi ci aspettavano per picchiarci e tirarci i sassi, ogni giorno. Era un problema uscire da scuola. Non so perché non fosse un problema, invece, entrare a scuola; ma uscire, ogni giorno, era come un film dell'orrore.


Tag


  • US Holocaust Memorial Museum Collection
Informazioni dall'archivio

Questa pagina è disponibile anche in

Thank you for supporting our work

We would like to thank Crown Family Philanthropies and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.