Film

Gli Stati Uniti entrano in guerra

Parte del discorso con il quale il presidente Franklin D. Roosevelt chiese al Congresso americano di dichiarare guerra al Giappone, dopo l'attacco a sorpresa di Pearl Harbor.

Testo

Ieri, 7 dicembre 1941 - una data che vivrà per sempre come simbolo di infamia - [gli] Stati Uniti d'America sono stati improvvisamente e deliberatamente attaccati dalle forze navali e aeree dell'Impero Giapponese. Gli Stati Uniti erano in pace con quella nazione e, per invito del Giappone stesso, stavano discutendo con il suo governo e con l'Imperatore le misure necessarie al mantenimento della pace nel Pacifico. Soltanto un'ora dopo che gli aerei giapponesi avevano cominciato a bombardare l'isola americana di Oahu, l'ambasciatore giapponese negli Stati Uniti, insieme a un suo collega, consegnava al nostro segretario di stato una risposta formale a un recente messaggio americano. Il Giappone ha quindi deciso un attacco a sorpresa che si estende a tutta l'area del Pacifico. I fatti di ieri e quelli di oggi parlano da soli: il popolo americano si è già formato una propria opinione e comprende assai bene le implicazioni che questo atto ha per la vita e la salvaguardia della nostra nazione. Con la piena fiducia ai nostri soldati, con l'illimitata determinazione del nostro popolo e con l'aiuto di Dio, otterremo l'inevitabile vittoria finale [applausi]. Chiedo che il Congresso dichiari lo stato di guerra tra gli Stati Uniti e l'Impero del Giappone, visto il vile e immotivato attacco sferrato dai Giapponesi domenica 7 dicembre 1941.


Tag


  • National Archives - Film

Condividi

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.