Testimonianze Orali

Rifka Muscovitz Glatz descrive la vita nel kibbutz e i problemi causati dalle differenze linguistiche

Rifka er cresciuta in una famiglia religiosa di Debrecen. All'inizio degli anni Quaranta la sua famiglia si trasferì a Cluj (Kolozsvar) nella Transilvania settentrionale che dalla Romania era passata all'Ungheria nel 1940. Nel 1944, Rifka e i suoi familiari vennero obbligati a lasciare la loro casa a Cluj. Successivamente furono presi durante un rastrellamento organizzato dalle truppe ungheresi che aiutavano i Tedeschi e poi portati in una fabbrica di mattoni dove vissero per un mese. Nel giugno del 1944, Rifka fu trasportata nel campo di concentramento di Bergen-Belsen. Otto mesi dopo fu portata in Svizzera. Si imbarcò poi per la Palestina nel settembre del 1945 ed emigrò negli Stati Uniti nel 1958.

Testo

Informazioni dall'archivio

Thank you for supporting our work

We would like to thank Crown Family Philanthropies and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.