Film

Processo alle Squadre della Morte (Einsatzgruppen): il giudice Jackson descrive l'uso delle camere a gas mobili

Dopo i processi ai principali criminali di guerra -svoltisi a Norimberga davanti al Tribunale Militare Internazionale - gli Stati Uniti celebrarono un'altra serie di procedimenti conosciuti come i Processi Secondari di Norimberga. Imputati nel nono di questi procedimenti - celebrato davanti a un tribunale militare americano - furono membri delle Squadre della Morte (o unità operative mobili - Einsatzgruppen) a cui era stato assegnato il compito di operare dietro alle linee del fronte orientale e di assassinare gli Ebrei e altre persone "indesiderabili" che vivevano in quelle zone. Questo filmato mostra il giudice americano di Corte Suprema Robert Jackson - capo procuratore degli Stati Uniti ai processi di Norimberga - all'apertura del processo: il giudice descrive come le Squadre della Morte, durante l'invasione tedesca dell'Unione Sovietica, usassero i furgoni come camere a gas per l'eliminazione degli Ebrei e di altri oppositori.

Testo

Un'altra forma di sterminio era costituita dall'asfissia tramite gas letali all'interno di furgoni o camion sigillati. Anche in questo caso le vittime venivano indotte a salire sui mezzi con la promessa che sarebbero stati trasportati in altre aree, dove avrebbero potuto stabilirsi. Mentre il furgone lasciava la zona di carico, veniva riempito di gas letali; pochi minuti dopo, una volta raggiunta la zona di "scarico", i cadaveri venivano gettati in fosse scavate precedentemente, le quali diventavano così grandi tombe comuni, prive di alcun segno che ne permettesse l'individuazione. Questi, dunque, erano i metodi usati abitualmente dalle Squadre della Morte.


  • National Archives - Film

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.