Testimonianze Orali

Dorotka (Dora) Goldstein Roth descrive le ritorsioni subite per la fuga di alcune donne da Stutthof

Quando i Tedeschi invasero la Polonia, nel 1939, Dora e la sua famiglia fuggirono a Vilnius, in Lituania. Più tardi, quando la città fu a sua volta occupata dalle forze germaniche, il padre di Dora rimase ucciso e il resto della famiglia venne confinato nel ghetto della città. Dora, sua sorella e sua madre furono deportate nel campo di Kaiserwald, in Lettonia, e successivamente nel campo di concentramento di Stutthof, vicino a Danzica. Sia la madre che la sorella perirono a Stutthof, mentre Dora, nonostante fosse stata ferita subito prima della liberazione, riuscì a sopravvivere.

Testo

Sì, noi venimmo punite a Stutthof. Ero ancora con mia madre e mia sorella e fummo punite perché tre donne erano scappate dal campo. Sapete, quando ero a Auschwitz, più avanti, e vidi i fili , i fili elettrici, fu come rivivere quel momento. Non capisco come avessero fatto a scappare. Davvero, non lo so, perché ...i... i reticolati elettrici non erano sempre attivati, ma quando loro [i Tedeschi] vedevano qualcuno che vi si avvicinava o che cercava di toccarli, allora li accendevano e quelli morivano. Insomma, come quelle tre donne avessero evitato il recinto elettrico, non lo so proprio. Ma ce l'avevano fatta e loro non riuscirono a ritrovarle. E così noi venimmo punite, costrette per dodici ore nude al freddo...E in più, come punizione ulteriore, loro presero quattro o cinque donne, non ricordo esattamente quante, e di fronte a tutte, a tutte quelle che con noi erano in fila, ...insomma...loro le violentarono in un modo che non ho mai più visto o sentito, non al cinema né alla televisione e di sicuro si può dire che la nostra televisione è abbastanza terribile, con ogni genere di storie. Vidi quelle donne violentate dagli uomini... con dei bastoni....allora mia madre, che era vicino a me, mi mise la mano sugli occhi [così] che quella non fosse la prima volta in vita mia che vedevo un rapporto sessuale. Non avevo mai visto un rapporto sessuale prima di allora.


Informazioni dall'archivio

Questa pagina è disponibile anche in

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.