Film

Le bandiere con la svastica sventolano su Versailles e Parigi

La campagna tedesca sul fronte occidentale, attraversando i Paesi Bassi e la Francia, mandò in frantumi le linee di difesa alleate. Nel giro di sei settimane, la Gran Bretagna evacuò le proprie forze dal Continente e la Francia chiese l'armistizio alla Germania. Parigi, la capitale francese, cadde il 14 giugno 1940. In questo filmato le forze tedesche in trionfo alzano la bandiera con la svastica sul castello di Versailles e sulla Torre Eiffel, a Parigi. Versailles, la tradizionale residenza dei regnanti francesi, aveva una profonda valenza simbolica per i Tedeschi: essa era infatti il luogo dove, nel 1871, era stato dichiarato l'Impero Tedesco, mentre nel 1919 era stato firmato il trattato con cui erano state imposte alla Germania umilianti condizioni di pace, dopo la sconfitta nella Prima Guerra Mondiale. I Tedeschi avrebbero occupato Parigi per i quattro anni successivi, fino al 1944.

Testo

Una bandiera recante la svastica sventola sopra il castello di Versailles, dove nel 1871 il destino della Germania venne deciso e dove, nel 1918, venne posto il sigillo alla sua umiliazione. Parigi, l'obiettivo tanto desiderato, cuore e anima della Francia, centro della sua industria bellica, luogo di nascita della democrazia e del liberalismo, è ora in mani tedesche. La bandiera dell'esercito del Reich viene innalzata anche sulla Torre Eiffel.


  • National Archives - Film
Informazioni dall'archivio

Thank you for supporting our work

We would like to thank The Crown and Goodman Family and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.