Testimonianze Orali

William (Welek) Luksenburg descrive la prima notte dell'invasione tedesca della Polonia

Poco dopo l'invasione della Polonia da parte della Germania, nel settembre del 1939, la famiglia di William fu costretta a trasferirsi nel ghetto mentre il fratello di William venne inviato in un campo di lavoro. A un certo punto, William riuscì a corrompere il personale dell'ospedale dove suo fratello era stato ricoverato, in attesa di essere trasferito ad Auschwitz, e riuscì a farlo dimettere. Più tardi, dopo essere fuggito da un campo di prigionia per poter andare ad assistere suo fratello, William venne nuovamente imprigionato; venne mandato a Blechhammer, Gleiwitz (dove incontrò la sua futura moglie) e in altri campi. Successivamente, durante una marcia della morte, mentre si trovava vicino al confine austriaco, William ebbe un collasso, ma venne poi liberato. Invece, entrambi i genitori e suo fratello morirono.

Testo

  • US Holocaust Memorial Museum Collection
Informazioni dall'archivio

Thank you for supporting our work

We would like to thank Crown Family Philanthropies and the Abe and Ida Cooper Foundation for supporting the ongoing work to create content and resources for the Holocaust Encyclopedia. View the list of all donors.